Ormai da anni le terapie che utilizzano il laser si sono notevolmente diffuse nei  vari ambiti della medicina; anche in campo dentale il laser ha dimostrato la sua grande utilità e maneggevolezza. In molti Studi Dentistici il laser a diodo, per esempio, viene largamente utilizzato in chirurgia ed in parodontologia per la rapidità di esecuzione degli interventi,  per la rapida guarigione dei tessuti trattati e per la  ridotta dolenzia durante la esecuzione degli interventi che talora non necessitano  nemmeno di anestesia.

Nei trattamenti di parodontologia la fibra del laser viene introdotta nella profondità della tasca e qui vengono rilasciate le radiazioni capaci di eliminare i batteri patogeni che provocano la piorrea che distrugge  l’osso e causa la infiammazione gengivale.    Dopo il trattamento con il laser, praticamente indolore, si può notare la riduzione del sanguinamento e della dolenzia, la riduzione della profondità della tasca e  la minore mobilità del dente ammalato .

Questa riduzione della mobilità permette di mantenere in sede il dente per vari anni evitandone la estrazione ed evitando così anche la necessità di costose riabilitazioni su impianti

Prenota il tuo appuntamento

Compila il modulo qui sotto, senza impegno, e sarai ricontattato per fissare la tua prima visita gratuita!