14 febbraio 2018 News

Valutiamo assieme la tua radiografia dentale. È facile interpretarla!

Qui iniziavamo il tuo percorso terapeutico. Ora sono ormai passati alcuni giorni dal nostro primo incontro ed eccoti con la tua panoramica dentale.

Ritengo sia giusto che chi è stato sottoposto ad una radiografia possa comprendere la ragione che ha spinto il medico a richiederla, diventando in questo modo un attore attivo del programma terapeutico e non un paziente totalmente passivo. Di fronte al visore radiografico possiamo notare i denti presenti e quelli eventualmente mancanti, programmare eventuali terapie da eseguire e valutare la possibile presenza di problematiche parodontali (cioè dell’osso che sostiene i denti).

Possiamo quindi capire se l’osso di sostegno in corrispondenza di denti con mobilità o con gengiva infiammata e dolente presenta perdita di altezza rispetto alla restante area ossea. Di fronte a questa eventualità è importante che venga eseguito un sondaggio che permette di valutare la profondità della perdita ossea (profondità della tasca), l’eventuale sanguinamento della gengiva e la presenza di tartaro profondo.

Il controllo della profondità della tasca e del sanguinamento gengivale sono importanti per valutare nel tempo i miglioramenti ottenuti con la terapia.

A questo punto ha inizio il detartraggio in superficie e nelle tasche.

Prenota il tuo appuntamento

Compila il modulo qui sotto, senza impegno, e sarai ricontattato per fissare la tua prima visita gratuita!

Share This